BANCHINI, UN NUOVO TRAGUARDO IN VISTA DI PARMA 2020.

Giacomo Banchini con l’espositore di cioccolato Banchini marchiato “Parma City of Gastronomy”

“Da un mese a questa parte la Cioccolateria Banchini fa orgogliosamente parte del Club di Prodotto Parma City of Gastronomy, un traguardo importante per noi verso Parma Capitale della Cultura 2020″ afferma Giacomo Banchini.

Banchini è tradizione,  passione,  storia e cultura di Parma, quindi “essere parte del Club di
Prodotto ci da la possibilità di rappresentare la nostra città in un settore specifico: i dolci” prosegue il 35enne titolare dell’azienda.

Tra Giappone e Italia si allargano le intese nel nome della tradizione parmigiana del cioccolato. Infatti la Fabbrica Banchini nasce a Parma in Piazza Garibaldi come cioccolateria nel lontano 1879, ad oggi si occupa in particolar modo di gelato, cioccolato e pasticceria secca (il pezzo forte: i rinomati Biscotti della Duchessa) e i suoi prodotti sono apprezzati anche all’estero: da quattro anni Banchini esporta nel Sol Levante e assiste a una richiesta sempre maggiore di cioccolato.
A conferma di quanto detto, ogni anno accoglie turisti da ogni parte del mondo che apprezzano e capiscono il valore storico e qualitativo dei suoi prodotti.
Banchini é da poco socio del Club di Prodotto “Parma City of Gastronomy”, etichetta attribuita dall’Unesco alla città a tutela della qualità dei prodotti tipici del territorio parmense e a garanzia di unicità e autenticità dell’esperienza gastronomica nella cosiddetta Food Valley.

Se siete appassionati dei prodotti Banchini o curiosi di scoprire le novità legate a questa giovane e dinamica azienda storica italiana, nei prossimi mesi avrete l’opportunità di leggere su “Parma City Mag” un’intervista a Giacomo Banchini, custode di una storia lunga 140 anni, dove racconterà al meglio il legame della cioccolateria al club di prodotto “Parma city of Gastronomy“.
Questo club è strettamente connesso alla realtà e alla tipicità di Parma e per la Cioccolateria Banchini è dunque un onore farne parte. “Per noi rappresenta l’impegno a dare continuità ad un progetto importante come quello di Parma 2020“, conclude Giacomo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: